Le Tecnologie Interiori e l’Intuizione

La mente intuitiva è un dono sacro e la mente razionale è un fedele servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono (A. Einstein)

Siamo una razza che soffre di amnesia, sostiene Graham Hancock, e non ha tutti i torti. Soffriamo in Occidente perché abbiamo tagliato i ponti con la nostra Connessione Cosmica e non è nell’interesse di chi ci manovra come marionette (e ci vuole rincretiniti) che invece sempre più persone si stiano svegliando finalmente da questo lungo sonno. Il fatto è che se ci svegliamo, non ci controllano più. Quindi tocca a noi prendere in mano le redini della nostra conoscenza ed informazione e sviluppare sempre di più le nostre facoltà intuitive.

IL NOSTRO POTENZIALE INESPLORATO

Esiste un principio che è un ostacolo a tutte le informazioni, una prova contro qualsiasi argomentazione e che non può mancare di mantenere un uomo nell’eterna ignoranza. Quel principio è: il disprezzo prima dell’indagine (Herbert Spencer)

Purtroppo la situazione è questa – nessuno in nessun ramo delle scienze vuole perdere i privilegi acquisiti, né la presunta rispettabilità acquisita e quindi piuttosto nega l’evidenza oppure ignora gli studi fatti ed i risultati controtendenza, pur di non mettere in discussione lo status quo attirando le ire dei colleghi. Basta informarsi e constatare che fine fanno le carriere degli archeologi che hanno osato contraddire il sapere accettato e cristallizzato che tramandano nelle scuole. Peccato però che dove c’è dogma non possa albergare il vero spirito di ricerca scientifica, quindi attenzione a chi diamo retta. Se non altro informiamoci su fonti alternative, che esistono da sempre. Qui presento solo una piccola voce fuori dal coro, ma ritengo di avere le credenziali per farlo e fornisco link su cui approfondire, dove logico e possibile.

ARTI MARZIALI INTERIORI

Esistono le “arti marziali della Psiche, della Mente o della Coscienza”, le cosiddette percezioni extra sensoriali, ESP, che dir si voglia. Noi Occidentali abbiamo la poca lungimiranza di continuare ad ignorarle, ma in altri Paesi, specie dell’Est, si coltivano da sempre, mentre qui da noi la Scienza materialista post Illuminismo (quindi non quella lungimirante), insieme alla Chiesa, sminuiscono e bloccano lo sviluppo delle nostre innate facoltà. Si tratta di Arti Marziali interiori che aumenterebbero l’autostima e aiuterebbero a sentirsi in connessione con il Cosmo ed eviterebbero parecchie diagnosi di depressione e annessi. Ma no, meglio tenere il popolino dormiente e ubbidiente, no? Io rispondo no, grazie.

LO SVILUPPO DELL’INTUIZIONE

Oltre ad un corso di Astrologia Archetipica, sto anche lavorando alla creazione di un corso pratico e relativamente veloce che faciliti lo sviluppo della Percezione/Visione Remota (sviluppato negli anni ’70 con il patrocinio e i fondi della CIA ed oggi desecretato e quindi disponibile al pubblico) ed altre facoltà in chiunque sia interessato a sviluppare il proprio potenziale. Non occorre essere maestri ascesi, garantito. Queste sono facoltà a disposizione di tutti.

LETTURE E RICERCHE

Ebbene sì – siamo molto più di quanto ci abbiano fatto credere da un paio di millenni a questa parte. Purtroppo ci hanno mentito e ci mentono da tanto tempo. Non ci sono dubbi che l’umanità sia stata grande millenni fa, prima di quell’enorme cataclisma che l’ha spazzata via (circa 12000 anni fa in diversi round chiamati dryas), ed abbia lasciato disseminate sul pianeta e nel profondo degli oceani grandi cose, costruzioni spesso non replicabili nemmeno con la nostra tecnologia, e che derivano dai tempi delle civiltà prediluviane. Le ricerche ci sono. Basta leggerle.

Alcune delle nostre potenzialità e caratteristiche in quanto esseri umani sono evidentemente sopravvissute e vengono coltivate regolarmente attraverso tecnologie interiori, specie in Oriente – noi Occidentali evidentemente preferiamo ancora delegare il nostro potere al guru di turno o addirittura correre in India a cercarne uno. Siamo forse troppo ottusi per imparare direttamente e senza guru da chi dimostra che le percezioni extrasensoriali sono una realtà di tutti i giorni?

Di queste cose si è occupata persino la CIA finanziando progetti di Remote Viewing con a capo Russell Targ e Hal Puthoff, due fisici, per oltre un ventennio – tutto ora alla luce del sole e documentato. Come al solito, lo scopo era bellico e si trattava di “spiare il nemico” russo.

 

A nessuno interessa che grazie allo sviluppo della visione remota è stato ripetutamente possibile collaborare con la polizia per ritrovare persone sequestrate, che è possibile scoprire tendenze future anche relativamente ai mercati e/o persino aiutare gli scavi archeologici, come ha fatto Stephan Schwartz diverse volte, documentandolo rigorosamente, con l’aiuto di coloro che aveva addestrato nella visione remota?

 Lo scienziato e parapsicologo Dean Radin è attivo in molte ricerche interessanti ed ha scritto diversi libri, alcuni tradotti, in cui molte ricerche parapsicologiche vengono presentate e spiegate per chi scienziato non è, ma vuole capire. Eccone alcuni:

Il fatto è che non solo per oltre due millenni ci hanno bloccato e soffocato i dettami assurdi della Chiesa, ma ora prosegue l’opera anche la Scienza ortodossa, la quale, imitando l’ottusità della Chiesa che ha tanto combattuto, oggi si arroga il diritto di decretare quali siano le verità universali, anche quando giudica senza studiare a fondo discipline che mal si prestano a protocolli di replicabilità.

Esperimenti rigorosi in realtà si accumulano da quasi due secoli nel campo della “Parapsicologia” (vedi Rhine Research Center); in particolare spiccano le ricerche del PEAR, Princeton Engineering Anomalous Research Lab, fondato nel 1979 e chiuso nel 2007 , fondendosi poi con l’ ICRL, International Consciousness Research Laboratories. 

Le prove esistono, ma chi si rifiuta per i propri motivi di prenderle in considerazione in modo oggettivo, continuerà a farlo. Inutile accumulare ulteriori esperimenti che non fanno che confermare ciò che è  già ampiamente stato dimostrato da decenni a questa parte da varie istituzioni che hanno dovuto lottare per esistere e sopravvivere. Carriere distrutte perché davanti all’evidenza dei fatti il malcapitato di turno ha osato andare contro il sistema. 

I FINANZIAMENTI NECESSARI PER LE RICERCHE

Il potenziale umano è tra le cose in assoluto più importanti da studiare, dal momento che ci tocca da vicino, eppure gli studi SERI che ricevono i fondi per poter continuare e che si focalizzano sulla coscienza umana e sul nostro potenziale si contano forse su due mani nel mondo. Qualcuno non ha interesse a rendere liberi gli esseri umani – questo è diventato molto chiaro. A ciascuno il suo. Ho già dedicato gli anni del dottorato a studiare una nuova umanità che sempre più prepotentemente emerge e mostra caratteristiche diverse, nonché molto più interesse per il benessere dell’ecosistema, a differenza di chi ci ha preceduto. 

Si tratta di persone più sensibili ed intuitive, ma che spesso vengono etichettate come affette da ADD, sindrome di deficit di attenzione, e varie altre etichette che sottolineano la neurodiversità, offrendo come soluzioni gli psicofarmaci che ingrassano BIG PHARMA e che esentano in particolare molti “diversamente capaci” medici dal prendersi la responsabilità di capire come meglio aiutare i propri pazienti e la loro anima sofferente.

Il male allo spirito ed il perché di tanto malessere tra i nostri simili sono aspetti in larga parte convenientemente ignorati. Io dico che è ora di svegliarci e di prendere in mano il nostro destino, abbracciando la responsabilità delle nostre azioni e delle loro conseguenze, così come delle nostre non azioni. Solo così avremo qualche chance.

BASTA DELEGARE RESPONSABILITA’ E SCELTE!

Ma tornando al punto, grazie allo scientismo e al potere acquisito a cui nessuno vuole rinunciare, alcune persone cieche e ottuse pretendono di decidere per tutti noi cosa sia accettabile studiare e sviluppare e cosa sia pseudoscienza, quando in realtà gli studi che dimostrano l’esistenza delle percezioni extrasensoriali sono stati condotti in modo rigoroso (basti leggere gli scambi tra Jessica Utts, professore di statistica, la quale ha controllato gli studi contestati senza trovare pecche e i cosiddetti scettici che, per intenderci, negano l’evidenza pur di attrarre l’attenzione e ricevere il plauso di scienziati e colleghi altrettanto ottusi).

In sintesi, siamo di fronte ad una caccia alle streghe che va avanti da troppi decenni. Non so voi, ma io sono arcistufa. Ho dedicato decenni allo studio del potenziale umano, specializzandomi prima in Psicologia Transpersonale e Studi sulla Coscienza (MSc in Consciousness and Transpersonal Psychology), per poi applicarli nel campo della Scienza dell’Educazione con un PhD molto controcorrente (con borsa di studio), portato a termine in un Istituto più che ortodosso, l’Università di Exeter, UK, ma con un rispettatissimo e potente Supervisore donna, aperta al futuro. Il tutto è avvenuto tra molteplici difficoltà, ma alla fine ce l’ho fatta.

SUL CONVINCERE GLI SCETTICI

Io sono una Ricercatrice quindi, e sono abituata a studiare un argomento e ad analizzare gli studi esistenti (e non solo ricerche replicabili, ma anche quelle fondate sulle esperienze personali e soggettive dei partecipanti allo studio), in altre parole le ricerche svolte su qualsiasi materia mi interessi prima di esprimere giudizi, ma a ciascuno  il suo. A me interessa più essere utile in modo pratico che convincere lo scettico di turno, della cui opinione, quando basata sulla mancanza di conoscenza, come troppo spesso accade, francamente poco me ne cale.

E ora sono giunta, dopo lunghe riflessioni, a decidere di concentrare tutti i miei talenti e studi sulla creazione di un sistema efficace e pratico per mettere chiunque in grado di esplorare e sviluppare la propria coscienza e le proprie cosiddette facoltà paranormali, che sono invece normalissime. Ciò che ho più a cuore è l’emancipazione dell’essere umano senza intermediari – il risveglio della propria coscienza, in altre parole, la quale, non essendo locale, può facilmente spostarsi avanti e indietro nel tempo ed esaminare ciò che ci interessa, senza alcun bisogno per nessuno di delegare il proprio potere e/o correre in India a cercare un guru, cosa che ho sempre trovato alquanto odiosa. Sono molto poco convinta che l’antica saggezza derivi dall’India, ma non è questo il luogo per sviluppare l’argomento. Sono cambiate tante cose e anche noi Occidentali possiamo finalmente abbracciare il nostro potenziale e svilupparlo in modo indipendente. Sono scelte. E, come amo ripetere, a ciascuno il suo.

IL PREGIUDIZIO

Definizione di pregiudizio: Convinzione, credenza … senza fondamento… opinione concepita sulla base di convinzioni personali… senza una conoscenza diretta dei fatti… (definizione tratta da Treccani)

Di pregiudizi ed opinioni basate sul nulla sono stata testimone più volte di quante mi piaccia ricordare. Dal momento che mi occupo di Potenziale Umano e di Astrologia da decenni, ne ho sentite di tutti i  colori, specie da chi non aveva studiato assolutamente nulla su nessuno dei due argomenti. In realtà, entrambe le materie non hanno tanto bisogno di essere difese, quanto capite.

Sia l’Astrologia che gli studi sulla Coscienza hanno enorme utilità pratica (vedi pagina dedicata all’Astrologia).

COSA SEMBRA BLOCCARE L’EMANCIPAZIONE DELLO SVILUPPO DEL POTENZIALE UMANO

Nonostante gli illustri trascorsi dell’Esoterismo nella storia e le miriadi di studi che dimostrano che la Coscienza Umana è Non Locale e quindi capace di telepatia, di precognizione e di altri fenomeni cosiddetti psichici, siamo ancora qui tutti a brancolare nel buio, alla mercé di chi decide per noi, come se non fossimo perfettamente in grado di funzionare come esseri ben superiori. Occorre semplicemente aprire gli occhi, emanciparsi ed informarsi in un’era dove le fonti di informazione sono molteplici e di facile accesso.

Un elemento che sembra bloccare la nostra evoluzione, oltre ai bigottismi religiosi, è, come già accennato, il preoccupante e dilagante atteggiamento scientista una nuova Inquisizione in atto. Iniziamo col definire lo scientismo:

movimento intellettuale che tende a limitare la capacità di soddisfare, studiare e capire tutti i problemi e bisogni umani solo attraverso le scienze fisiche e sperimentali ed i loro metodi, dando a questi ultimi il potere unico di studiare, interpretare e spiegare ogni fenomeno ed aspetto della realtà, anche quegli aspetti che non si prestano ad essere studiati o compresi attraverso tali metodologie.

In questo modo, lo scientismo incoraggia gli esseri umani a non fidarsi, né a prendere in considerazione, la realtà delle proprie esperienze soggettive, tenendoli così assoggettati a verità esterne a sé stessi (così come per secoli ha fatto la Chiesa). Questo atteggiamento, inizialmente nato per combattere il dover assoggettarsi agli illogici dogmi della chiesa per secoli (pena rogo e persecuzioni), sembra aver creato nuovi dogmi pseudo-scientifici e teoricamente razionali a cui assoggettare gli individui, invece di liberare il pensiero umano.

LOGICA E PATRIARCHIA MA LE COSE STANNO CAMBIANDO

Questi nuovi dogmi hanno inoltre facilitato il distacco dalla natura e dalla propria interiorità per fare spazio alla logica, come se fosse l’unico canale attraverso il quale funzioniamo noi esseri umani. Che fine ha fatto l’intuizione che tutti noi usiamo continuamente durante il giorno? Semplicemente spodestata dalla dilagante prepotenza della patriarchia e dello scientismo.

Mi affretto ad aggiungere, però, che questa è stata, nonostante tutto, una fase importantissima per la crescita umana e per il processo di individuazione (avvicinamento tra Io e Sé attraverso la capacità di interpretare i simboli esterni ed interni a sé, con crescente integrazione della personalità) e ha portato tantissime innovazioni tecnologiche, allungando anche la nostra vita e combattendo malattie.

Ora, però, sia il pianeta che la psiche umana risentono fortemente di questo squilibrio e occorre tornare ad una fusione con il pianeta che ci ospita e con la nostra interiorità – questa volta, però, mantenendo la nostra individualità e agendo con più consapevolezza e lucidità di quanto (forse) fosse possibile in ere remote. Lo scientismo e il desiderio di mantenere lo status quo di chi ha acquisito supremazia e potere, purtroppo, ci limita.

Troppo spesso la ricerca transpersonale e parapsicologica viene ignorata, perpetrando quindi un atteggiamento che ignora la validità del potenziale umano (sebbene relativamente inesplorato).

PERCHE’ PARLO TANTO DI PSICHE E INCONSCIO

Parlo tanto di Psiche ed Inconscio perché ho studiato Ipnosi e mi specializzo in Psicologia Transpersonale e nell’educazione delle nuove generazioni e di una nuova umanità che mostra segni di una nuova Coscienza, argomenti ampiamente discussi nel mio lavoro di ricerca degli ultimi anni, presentati in parte nel sito dedicato e in maggiore dettaglio nella tesi di Dottorato disponibile online sul sito dell’Università di Exeter, UK.

PER I NON CONFORMISTI E CHI “SENTE UNA MUSICA DIVERSA”

Se c’è una cosa che il mio lavoro mi ha insegnato è quanto sia importante perseguire ed approfondire tutto ciò che ci possa aiutare a capire il disegno dell’Anima, la quale, attraverso la voce del proprio Io Superiore e della propria Intuizione, guida la Psiche. Sulla pagina delle letture raccomandate si trovano ulteriori studi e ricerche e fonti di informazioni di potenziale interesse per chi ha una mente che non accetta conformismi che soffocano la propria visione, il potenziale umano e la voce della propria Anima.

Sul sito si possono trovare anche ebook e corsi online di potenziale interesse per gli ipersensibili e coloro che desiderano abbracciare il loro lato “diverso dalla norma”, per così dire. Dare un’occhiata vale la pena – magari si trova qualcosa di inaspettato di cui si ha bisogno e che magari non si sapeva dove cercare …  Altri corsi online seguiranno. Buona lettura. Se siete interessati all’autoproduzione, non perdetevi le varie ricette e idee sull’altro blog: https://tendenzefuture.altervista.org/

SE SEI UN SIMPATIZZANTE

Se sei un simpatizzante e desideri aiutarmi ed appoggiare la causa relativa allo sviluppo della Coscienza e del potenziale umano, all’emancipazione di una nuova umanità sempre più sensibile alle energie, sempre più connessa al Cosmo e con nuovi bisogni che necessitano di essere soddisfatti anche attraverso antiche discipline un tempo largamente usate e rispettate, puoi fare una donazione qui: